Winelovers

Per tutti coloro che amano il vino. Questa sezione di viaggimperfetti.com ha i colori dei bianchi e dei rossi che rendono unico un territorio. Perché il vino non è solo tannini e solfiti: amare il vino significa gustarne i luoghi in cui diventa bevanda preziosa, scoprire storia e tradizioni legate alla cantine vinicole, conoscere le persone che creano una vigna, piantano gli alberelli e li vedono crescere, decidono quando potare, tagliare, sporcarsi le mani.

Da qualche tempo vicino questo mondo si è sviluppato un turismo che vede le cantine aperte al visitatore e il territorio circostante acquisire valore con strade dedicate al vino, menu da abbinare, feste popolari in vigna che coinvolgono intere comunità.

In vigna si va a teatro, in vigna si scoprono le eccellenze enogastronomiche, in vigna si può anche dormire in strutture che, accanto la produzione del vino, hanno abbracciato la filosofia dell’accoglienza con bed & breakfast, agriturismi, eleganti relais.

Non occorre essere sommelier per amare il vino. Spesso basta solo decidere se quel  nero d’Avola o quel moscato ci piace o meno, ci ricorda qualcosa, lo amiamo bere in compagnia o seduti nella nostra poltrona preferita.

La visita in cantina diventa esperienza, viaggio nel viaggio, scoperta.

Marzamemi/Feudo Ramaddini. Qui il vino profuma di mare

Il Collio in Friuli. Di passato e presente. Partendo dalla cantina Zuani

Puglia. Trulli e filari. I Pastini, viticultori in Valle d’Itria 

Sicilian tale. Vittoria Colonna e la terra color “cirasa”

Talìa. Firriato sull’Etna!

Baglio di Pianetto. Storia di un sasso e di un pezzo di paradiso

Il Baglio di Donna Franca e il cous cous della signora Maria a Marsala

Marsala. Cantine Florio high tech

Etnashire Passopisciaro. Cantina Planeta Feudo di Mezzo

Etna. Tenuta di Fessina. Cento anni e sentirli tutti

Mandrarossa. Di vino, parole, persone

Monastero di San Placido Calonerò. Di Faro Doc e di fantasmi tra i banchi di scuola

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: