La mia Sicilia

Sta tutta in un triangolino di mondo racchiusa tra Capo Peloro, Capo Lilibeo e Capo Passero. “La mia Sicilia”, infinita bellezza raccontata su viaggimperfetti.com, con la sezione appena riordinata che trovate sul menu del blog, divisa per provincia.

Luoghi, curiosità, indirizzi e dritte ma soprattutto persone: è questa la Sicilia che mi piace, la Sicilia che mi incanta.

Quella del diretto discendente dei principi di Biscari che a Catania vi farà da Cicerone nelle stanze di Palazzo Biscari, la Sicilia di Salvatore Pellegrino, il creatore della Casa del Tè a Raddusa, un piccolo centro nel cuore dell’isola, quella del Farm Cultural Park nata dal sogno visionario del notaio Andrea Bartoli e di sua moglie Florinda Saieva.

La fede, il sacro rito del cibo, la storia e la forza della natura. Dai Florio a Santa Rosalia, passando per Demetra e Proserpina. I parchi naturali, quello dei Nebrodi e di Capo Milazzo, i borghi più belli e più autentici, come Castelbuono e Geraci Siculo. Tutto il bello della mia Sicilia.

Messina. Casa Mia #Straittomyheart racconta poi il mio mondo: protagonista assoluto lo Stretto di Messina, coi suoi “cunti” di mare. Storie di feluche e marinai. Storie di atleti che attraversano lo Stretto a nuoto. Storie di persone che creano “putie” per raccontare la Sicilia e farla conoscere e di altre che si adoperano per preservare la preziosa riserva di Capo Peloro.

Tradizione e leggenda a Montalbano Elicona e ai monoliti dell’Argimusco. Un ristorante speciale, un home-restaurant a Mandanici con la chef stellata Gabriella Urso e un tuffo nel blu, il blu unico e irripetibile di Stromboli, l’isola dove “le stelle le tocchi”.

E poi tanto altro ancora, un work in progress. Perché la Sicilia è sempre più bella e non smette di stupire.