Sciacca. Il Giardino Incantato

Tremila teste in pietra arenaria riempiono lo spazio di un fondo agricolo ai piedi del monte Kronio, appena fuori Sciacca, nella parte occidentale della Sicilia.
Sono le teste di Filippo Bentivegna, un artista oggi considerato esponente acclamato dell’Outsider Art, o Art Brut, solo “Filippu di li testi”, quando, negli anni 20, dopo una breve parentesi negli Stati Uniti, tornò nel suo paese e si mise a scolpire teste.
Piccole, più grandi, minuscole, tra i muretti a secco e i percorsi alberati, nascoste tra carrubi, mandorli, fichi d’India e ulivi, le teste di Bentivegna –  ognuna speciale, ognuna diversa –  ti accolgono, ti confondono, sembrano guardarti e forse parlare.

Quando la materia prima a disposizione terminò, Filippo Bentivegna, signore del suo regno, “Sua Eccellenza” amava farsi chiamare, si mise a scavare antri e gallerie, ancora oggi visibili, per continuare a creare a modo suo, col suo vocabolario e le sue regole.
Nel piccolo fondo, oggi “Castello Incantato”, in gestione alla cooperativa Agorà, c’è ancora la casupola dove “il Signore delle Caverne” viveva. Sulle povere pareti la sua arte. Folle, estrema, quasi ossessiva: alti grattacieli che ricordano il suo soggiorno in America e un grosso pesce che ne contiene un altro nel ventre, forse lo stesso Filippo.

Il Castello Incantato
Il Castello Incantato

Non fu un bel viaggio quello negli States. Filippo non riuscì ad adattarsi e visse emarginazione e solitudine. Fu colpito al capo durante un litigio per questioni d’amore, pare, e da allora cambiò, o forse trovò se stesso, tra i suoi ulivi e i suoi carrubi.

Oggi il Castello Incantato è visitabile tutti i giorni grazie alla cooperativa Agorà, che ne ha fatto un luogo di incontro e di scoperta con un piccolo, ma ben allestito, museo all’ingresso e la creazione e coordinazione di eventi culturali. Tanti i progetti della cooperativa relativi alla valorizzazione di altri siti culturali di Sciacca, quali il museo Scaglione, il museo del Giocattolo e Castello Luna.
Perché si sa, bellezza genera bellezza, follia e genio viaggi insospettabili.

4 commenti su “Sciacca. Il Giardino Incantato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: