Mese: settembre 2016

Mercato Metropolitano a Londra

Ha aperto i battenti da qualche giorno e sembra bellissimo: è il Mercato Metropolitano, una ex cartiera trasformata in un’area nuova di Londra dove passerei volentieri il mio tempo libero. Dino, il fratellone, the Londoner, ci è stato domenica e mi ha mandato le…

Il Baglio di Donna Franca e il cous cous della signora Maria a Marsala

Grani sodi, tondi e irregolari, piccoli e più grossi, ruvidi in bocca, insaporiti dal sugo e dalla polpa della cernia, sono quelli del cous cous della signora Maria, “incocciato” a mano, cresciuto con olio di gomito e tanta passione. L’ho mangiato allo Sceccu d’Oru,…

SOI NON PERVENUTO…CI SIAMO PERSI A CHIANG MAI

Mi spiace, non saprei indicarvi con esattezza dove si trovi…mi ci sono ritrovata per caso vagabondando per  le viuzze vicino l’albergo, attirata dalla voce calda di un ragazzo e dal suono della sua chitarra. Una casa piccola tra tante altre con un minuscolo patio,…

Thailandia. Chiang Mai. Mercato di Warorot. Un fiore di sapone e un piccolo amico

Il caos nel bazar è compatto, inalterabile e ritmico. A Chiang Mai, nel mercato di Talat Warorot, c’è appena lo spazio per muoversi e comprare. Ogni angolo è stracolmo di merce: sui banchi, per terra, a più livelli sino al tetto. Nel chiasso delle…

Mazara del Vallo. “Attruvassimu a statua”

“Attruvassimo a statua” era il mantra che ormai da un anno si ripetevano gli uomini del peschereccio Ciccio che, nel 1997, con le reti, tirarono su una gamba in bronzo dalle profondità del Canale di Sicilia, tra Italia e Tunisia. La storia della gamba ripescata…

Un Caravaggio farlocco

Quando sono entrata nell’Oratorio di San Lorenzo a Palermo ho subito pensato al custode che nell’ottobre del 1969 ha distrattamente alzato lo sguardo e visto il buco sulla parete. Me lo sono immaginato nell’istante in cui ha realizzato che la Natività di Caravaggio non…

Sri Lanka. #endlesssummer #voglioviverecosì

Mi piace andarmene in giro con la macchina fotografica. Arrampicarmi, piegarmi, persino rotolare a terra per cogliere una sfumatura che desidero resti per sempre, che continui a raccontarmi all’infinito di un luogo, di un momento. La riguardi dopo anni ed è come se accadesse…