Provenza. Ore 6. Pétanque

 

Saint Remy de Provence, la città di Nostradamus. Pomeriggio inoltrato, su uno spiazzo di terra battuta dal sole di giugno, una boule in mano e la pezzuola per lucidarla, i giocatori di pétanque attendono il loro turno e osservano in che punto esatto la boccia dell’avversario arriva. Nell’aria solo il brusio ritmico delle cicale. A pochi passi un café coi tavolini fuori. Ad ogni pausa i giocatori di bocce si avvicinano ai tavolini e mandano giù un sorso di pastis nei bicchieri di vetro ghiacciati. Noi stiamo lì seduti a sgranocchiare patatine e a fare il tifo per l’uno o per l’altro. Ad ogni pausa mandiamo giù anche noi un sorso di pastis…bhè un pochino forte direi…ma ormai siamo del gruppo. Paul, uno dei giocatori ride forte guardandomi bere il liquore all’anice alle sei del pomeriggio. Forse è meglio lasciar perdere e passare alle patatine…magari con due olive…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: